Tramonto

Blog

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

GarminForerunner945QuickReleaseBicycleMount VideoYTSupportoBiciGarmin945 TriBundle KitSgancioRapidoGarmin945 thumbDopo anni di utilizzo di orologi garmin (vedi qui) finamente ho trovato la soluzione definitiva per montare l'orologio sulla MTB o sulla Bici da corsa! La cosa più bella di tutte è che è una soluzione semplicissima ed economica! Ho sempre comprato i bundle triathlon e questo vuol dire che nella confezione è sempre presente oltre alle due fascie cardio (una per la corsa/bici ed una per il nuoto) anche il kit di sgancio rapido. Questo kit è formato da divresi componenti: il supporto da collegare al manubrio (A, ne vengono forniti 2) tramite gli o-ring di due diverse dimensioni in base al diametro del manubrio (E, ne vengono fornite due coppie), la guarnizione antivibrazione e antiscivolo da montare sotto al supporto (D, ne vengono fornite 2), l'alloggiamento dove attaccare l'orologio (B, ne viene fornito 1) che si aggancia al supporto ed infine l'alloggiamento dove viene posizionato il quadrante (C, ne viene fornito uno) al quale si attacca il cinturino e viene indossato normalmente. E' più difficile da spiegare che da vedere..... In sostanza per poter sganciare rapidamente il quadrante dal polso ed attaccarlo alla bicicletta, è necessario che il quadrante, quando si porta l'orologio al polso, sia agganciato ad un altro supporto.

Write comment (0 Comments)
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

binary commentUn amico aveva questa Mountain Bike di fine anni 90... Eagle modello Eclipse. L'ho vista, controllata bene e non aveva problemi di sorta. Niente ruggine, nessun dannobinary comment importante e così mi è venuta voglia di investire un po di soldi e di tempo per trasformarla in una Monster Gravel Cross. Niente di fenomenale, solo un restauro in modo che fosse perfetta e una modifica alle coperture in modo che fossero più comodesu strada e meno estreme e, soprattutto, il manubrio piega corsa. Questo però implicava anche il cambio delle leve freno e dei comandi del cambio (che su una bici da corsa sono integrati nella leva del freno). Purtroppo, però, conuna guarnitura 7x3 non riuscivo a trovare le leve freno.... ma poi su Aliexpress le ho trovate e le ho prese immediatamente. Considerando i tempi biclici per l'arrivo delle leve ho iniziato a sistemare la bici con calma, tanto non avrei mai potuto finirla prima di avere le leve...

Write comment (0 Comments)
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

2021.02.20 CapriateGrazie alla forza di volontà, alla magnetorapia, alla fortuna e a non so nemmeno io che cosa.... a distanza di poco meno di due mesi dalla frattura della clavicola ho voluto ritornare a fare il giro che avrei dovuto fare quel giorno. Per fortuna questa volta è andato tutto bene! Ho fatto un video (lunghissimo) che descrive un po' il giro che secondo me è uno dei più belli qui nella zona.

Write comment (0 Comments)
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

ClavicolaRotta EpisodioIII little ytFinalmente è finita anche questa dsavventura.... tolto il tutore resta il male in alcuni movimenti ma per fortuna sono tornato libero! Dopo esattamente due mesi posso correre, andare in bici e fare quello che mi pare! Così ecco il terzo video della serie.... ed è quasi pronto il video del rientro. Per festeggiare e per allontanare la paura, ho deciso di andare a fare il giro che dovevo fare proprio quel 27 dicembre della caduta... mi sono divertito un sacco, il giro è meraviglioso ma vedrete le immagini! ...e durante la pedalata mi sono venute alcue idee... anticipo che mi piacerebbe rifare quello stesso giro con la gravel e anche con una monster cross che sto finendo di sistemare (arriverà il video anche di questa avventura!) per capire se davvero ci sono vantaggi concreti usando queste tipologie di biciclette. Il percorso è molto vario: asfalto, sterrato e alcuni tratti molto sconnessi, per cui si presta bene ad un confronto diretto tra queste tre categorie. Ho la mia idea in proposito, ma aspettiamo di vedere come vanno i test e poi scriverò cosa ne penso...

Write comment (0 Comments)
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

KalenjiRunSupport thumbMizunoWaveRider23Eh gia'.... dopo 4 anni senza correre praticamente mai sull'asfalto, ho ripreso per migliorare la velocita'. La paura era che il mio femore non reggesse e mi facesse male, troppo traumatico l'asfalto... invece sembra che vada tutto bene, o quasi. Qualche mese fa mi sono lasciato tentare da un acquisto incauto: ho preso le scarpe alla Decathlon: le Kalenji Run Support. Premetto che sono rimasto stupito per la qualita' di queste scarpe. Leggere, comode, ammortizzanti, traspiranti, ottime. Soprattutto per quello che avevo iniziato a fare al momento dell'acquisto: una, al massimo due uscite alla settimana di circa mezz'ora. Quindi se siete persone che si allenano con questa frequenza e durata, direi che sono perfette, soprattutto considerando il prezzo molto basso (tenendo sempre presente anche il mio peso di circa 65 kg in quel periodo). Non avendo avuto problemi con il femore, ho iniziato ad aumentare un po la durata dell'allenamento su asfalto ed anche la velocita' ma senza esagerare. Settimana scorsa, poi, ero in trasferta per lavoro e, KalenjiRunSupport2 thumbMizunoWaveRider232 thumbnon conoscendo la zona, mi sono limitato ad allenarmi in strada.... ho fatto 7 giorni di fila allenandomi per circa un'ora e un quarto.... un disastro. Male all'anca, male alle ginocchia, alle caviglie... insomma e' in quel momento che ho capito che quella scarpa non andava bene per quel tipo di allenamento. E in effetti anche Decathlon le indica per un uso meno intensivo, quindi era chiaro che sarebbe finita cosi'.... Poco male, oggi mi sono finalmente deciso a comprare le scarpe nuove! Alla fine ho optato per quelle che ho sempre usat prima dell'incidente: le Mizuno Wave Rider (che nel frattempo sono arrivate al numero 23!). Ho prvoato diversi modelli di diversi marchi ma alla fine quelle che sentivo meglio al piede erano quelle, vuoi per l'abitudine, vuoi perche' saranno davvero quelle piu' adatte al mio piede.... non lo so, comunque mi piace la calzata, le sento davvero bene e mi piace anche molto la colorazione! Ora non resta che provarle e vedere come vanno e, soprattutto, come va la mia gamba!!!

Write comment (0 Comments)